La formazione delle guide minerarie nelle attività di valorizzazione del patrimonio minerario dismesso

Si sente armai l'esigenze, da parte degli operatori delle attività di valorizzazione del patrimonio minerario dismesso, la necessità di poter impiegare in tali attività Guide minerarie adeguatamente formate dal punto di vista delle conoscenze geologiche e minerarie, dei principi generali e specifici della sicurezza, anche con riferimento al pronto soccorso, nonché della capacità di comunicazione e di relazione con i visitatori.
L'ANIM ha già avviato un percorso, anche con il supporto di operatori del settore, soprattutto delle regioni Lombardia e Sardegna, per definire i contenuti minimi della formazione delle Guide minerarie e del loro aggiornamento.
Il lavoro dell'ANIM ha potuto usufruire del contenuto e dei risultati dei cinque corsi, uno per anno, per Guide minerarie, organizzati ai Piani Resinelli del Comune di Abbadia Lariana (LC), cui hanno partecipato allievi provenienti da quasi tutto il territorio nazionale, anche con possibilità di confronto rispetto alle singole esperienze maturate e alle diverse tipologie di attività di valorizzazione.
I corsi di cui sopra hanno avuto come obiettivo di "Formare e sensibilizzare l'aspirante Guida mineraria a trasmettere con conoscenza e passione l'attività mineraria degli uomini che rischiando quotidianamente la vita hanno contribuito allo sfruttamento delle risorse minerarie nazionali".
L'esperienza acquisita ha permesso di predisporre un primo programma di formazione per Guide minerarie, impostato su argomenti generali e specifici della professione della Guida mineraria stessa, tenendo conto delle esigenze conoscitive del ciclo produttivo minerario, dell'ambiente naturale e delle esigenze di tutela dei visitatori: è stato previsto un tirocinio presso attività di valorizzazione sul territorio nazionale.
Si prevede anche un programma di formazione per un aggiornamento periodico delle Guide, che tenga conto dei progressi in termini tecnici e normativi per la tutela della sicurezza dei visitatori e per confermare e incrementare le capacità relazionali e di comunicazione.
La definizione del contenuto di un corso di formazione di Guida mineraria rientra anche tra gli obiettivi della Rete dei Parchi e dei Musei Minerari Nazionali (REMI), cui l'ANIM offrirà ogni collaborazione per la definizione e condivisione di un documento contenente i contenuti minimi della formazione stessa.
La condivisione all'interno della REMI di un documento relativo alla formazione delle Guide minerarie non potrà che costituire un ulteriore elemento di successo della proposta ANIM, in quanto ormai quasi tutte le realtà del settore aderiscono alla Rete: una validazione in tale consesso permetterà un avvio dell'attività di formazione lungo un percorso agevolato dall'assenso del sistema degli operatori della valorizzazione.
Si segnala, infine, che l'ANIM ha istituito al proprio interno una sezione relativa alle attività di valorizzazione del patrimonio minerario dismesso, per contribuire alla diffusione della cultura mineraria delle passate attività estrattive e per proporre soluzioni tecniche e giuridiche adeguate in materia di valorizzazione.

Share