“205” modi per essere efficienti

Effer ha introdotto sul mercato il nuovo modello da 20 txm 205 con sistema di gestione elettronica DMU 3000 PLUS che consente di sfruttare al meglio le tante possibilità operative offerte da questa nuova gru articolata made in Bologna

Creare prodotti di qualità per dare il massimo valore ai professionisti del sollevamento di tutto il mondo. È questo il motto di Effer, azienda bolognese che da oltre 50 anni produce gru articolate altamente performanti. E l'ultima nata non ne è che la definitiva conferma.
Il nuovo modello da 20 txm 205 con sistema di gestione elettronica DMU 3000 PLUS, è semplice, intuitivo e sicuro: consente di sfruttare al meglio le tante possibilità operative grazie anche al fatto che, pur appartenendo alla gamma leggera, la 205 monta un sistema a rotazione con ralla che le garantisce ancora più versatilità.
Ma versatilità, per chi deriva il proprio nome dal latino "effero", ossia "sollevare" deve far rima anche con velocità, ed è proprio grazie alla rotazione continua della ralla e alle alte prestazioni, che questa 205 riesce ad essere altamente efficiente compiendo più operazioni simultaneamente, vantaggio non da poco se si opera nel settore delle costruzioni e la quotidianità è data dal carico e scarico di materiali.
Ma la struttura in acciaio alto resistenziale le garantisce ottime performance anche in altri settori, come ad esempio nel recycling: basta infatti cambiare accessorio per farle svolgere qualsiasi impiego, la 205 può montare benne, polipi, forche porta mattoni e, se l'operatore ha bisogno di raggiungere una maggiore distanza rispetto alla gru base, può sempre scegliere di aggiungere il jib, per avere sempre lo strumento migliore per le proprie esigenze.


Gestione elettronica: sistema DMU 3000 PLUS
DMU 3000 PLUS è un sistema elettronico semplice e di grande affidabilità, che permette di lavorare con la gru in massima sicurezza, impedendo le manovre potenzialmente pericolose; consente di gestire due diverse aree di lavoro della gru in base alla stabilità offerta dall'autocarro. Gli elementi principali di performance si possono visualizzare sia sul pannello a bordo macchina che su radiocomando, così come direttamente dal radiocomando si possono gestire anche altre funzioni elettroniche relative all'autocarro, come ad esempio accensione e spegnimento.
Oltre a gestire automaticamente la velocità della gru in prossimità dei massimi valori di carico ammessi, il DMU 3000 PLUS memorizza i cicli operativi della gru, segnala gli interventi di manutenzione programmata, registra i tempi durante i quali la gru è accesa e/o movimentata, calcolando così lo stato d'uso della gru e quindi il ciclo di vita residuo. Infine, un cenno alla componentistica elettronica e ai sensori del sistema che sono collocati in posizioni protette, al fine di evitare danni accidentali. L'intero sistema poi è resistente all'acqua e agli agenti atmosferici, avendo un indice di protezione IP 67.

Caratteristiche della macchina
Il nuovo modello 205 è ideale per le applicazioni più diffuse sul mercato italiano, e sta avendo molto successo anche grazie al design così particolare e curato per una gru da camion.
I tubi possono essere posizionati all'interno del braccio, una soluzione che consente di avere la gru più compatta e i tubi situati in posizione protetta da usura ed eventuali danni ambientali.
Ma il valore aggiunto di Effer sta nell'aver studiato un nuovo sistema di guide dei tubolari sfili, inserendo doppie guide sia sul lato superiore che inferiore del tubolare, cosa che gli garantisce di rimanere ben dritto, riducendo i giochi meccanici e permettendo al braccio di estendersi e ritrarsi con movimenti morbidi.
Il modello 205 è stato progettato con un sistema a doppia biella, che consente all'operatore di lavorare a piena potenza sia con il braccio in posizione orizzontale che in verticale.
Grazie alla ralla con motoriduttore esterno, lo spessore del taglio cassone è assai ridotto (solo 950 mm). In questo modo è possibile montare sul mezzo un cassone più grande e quindi ottenere un carico residuo maggiore sul camion.
Della serie "datemi un punto di appoggio e solleverò cielo e terra", parola di Archimede. O di Effer?

 

Share