Il più alto di sempre

La fiera Conexpo è stata l'occasione, non solo per sottolineare la presenza di Magni Telescopic Handlers sul mercato americano ma, soprattutto per lanciare il nuovissimo modello RTH 6.46SH, che permette una portata massima di 6 t e un'altezza di lavoro di ben 46 m, la più alta mai raggiunta da un telescopico

Il mercato americano, seppur sia un mercato relativamente nuovo per i telescopici rotativi, si è notevolmente sviluppato ed ampliato nel corso degli ultimi anni.
Il nuovissimo RTH 6.46SH è una macchina adatta per eseguire i compiti richiesti nei cantieri urbani di città ad alta densità demografica, come New York, nei quali spesso vi sono spazi di lavoro limitati e dove raggiungere altezze importanti è un must dal quale non si può prescindere. In tali situazioni è dunque imperativo aver la possibilità di utilizzare macchine compatte che possano assolvere più funzioni allo stesso tempo. Risulta infatti fondamentale la poliedricità: ossia poter cambiare facilmente e velocemente l'accessorio per avere un unico mezzo in grado di svolgere 3 funzioni differenti trasformandosi in: movimentatore telescopico se equipaggiato con le forche, cestello porta-persone se equipaggiato con cesta, o gru se equipaggiato con argano o con falcone con argano.
L'RTH 6.46SH è una macchina molto prestante, che grazie ai materiali utilizzati, all'ottimizzazione dei pesi e delle dimensioni ed al design stesso, riesce ad avere prestazioni senza paragoni. Un esempio è il braccio perforato che alleggerisce il peso dello stesso, evitando così di aggravare le portate anche a lungo raggio, ma che allo stesso tempo consente di operare in totale sicurezza.
Questo modello garantisce alla massima altezza di sollevamento, ossia 46 m, una portata di 2500 kg. Climatizzatore, display touch screen, sistema elettrico in CAN BUS, sistema di diagnostica integrata ed impianto idraulico a load sensing a 350 bar, sono di serie come su tutta la gamma RTH.


Comfort di serie
su gamma RTH ed HTH
La cabina pressurizzata progettata da Magni TH, dotata di filtrazione al 100% dell'aria in entrata, ampio parabrezza panoramico e certificazione FOPS/ROPS, è stata pensata per l'operatore che deve spendere molte ore al suo interno e deve avere tutti i comfort per poter lavorare al meglio ed in sicurezza in ogni condizione. Per garantire il comfort ottimale è dotata di aria condizionata e riscaldamento di serie, di sedile e colonnina di sterzo regolabile e di un semplice ed intuitivo touch screen che sostituisce il classico cruscotto.
Il display touch screen è senz'altro un ulteriore punto a favore: l'intuitività e semplicità che lo caratterizzano lo rendono utilizzabile da ogni utente, da quelli esperti ai più nuovi. Lo schermo permette di visualizzare tutte le informazioni relative alla macchina, dalla gestione dei comfort di cabina alla visualizzazione dei diagrammi di carico.
La gestione avviene tramite 5 pagine, ognuna predisposta per un determinato "topic".
• Una pagina è dedicata alla gestione della trasmissione e guida della macchina, che permette di visualizzare le informazioni relative a velocità, tipo di sterzata e spie motore.
• Una è interamente dedicata agli stabilizzatori: vengono visualizzate le informazioni relative ad essi ed è possibile personalizzare la stabilizzazione scegliendo l'estensione per ogni degli stabilizzatori singolarmente o se stabilizzarli tutti insieme;
• Una terza pagina è dedicata alla gestione ed impostazione dei limiti dell'area di lavoro: se infatti sono presenti ostacoli in una determinata zona, come una parete o un soffitto, è possibile impostare la macchina di modo che il movimento non superi determinati limiti per avere la certezza di operare in totale sicurezza. È inoltre possibile regolare le velocità idrauliche di ogni movimento su base percentuale da 0 a 100%, per eseguire le manovre con precisione millimetrica.
• Una pagina è dedicata ai diagrammi di carico dinamici: la macchina, tramite sistema RFID riconosce automaticamente l'accessorio che viene montato ed il software carica automaticamente il diagramma di carico necessario per l'utilizzo; all'interno del diagramma viene poi mostrato il carico e ne viene indicata la posizione in tempo reale per avere sempre sotto controllo la situazione anche da cabina.
• Una quinta pagina è invece interamente dedicata all'utilizzo dei comfort di cabina: tramite questa possono essere impostate aria condizionata e riscaldamento, ma anche accensioni fari o lampeggianti di sicurezza.
Il sistema elettrico in CAN BUS permette di ridurre il numero di cablaggi e di ottenere informazioni da tutti i componenti a gestione elettronica e di convogliarle al display in cabina.
La diagnostica integrata permette una semplice e veloce ricerca guasti sui componenti elettrici e a gestione elettronica e consente inoltre una riduzione del tempo di fermo macchina e dei costi; infatti quando viene rilevato un guasto il sistema interrompe automaticamente qualsiasi movimento aggravante e mostra un codice di allarme che identifica il tipo di guasto. Il sistema è completamente affidabile ed aiuta il tecnico ad individuare il problema sul circuito segnalando, attraverso la visualizzazione di input ed output delle centraline, dove sono presenti eventuali interruzioni del segnale. In tutta la serie rotativa vengono montate pompe Load Sensing a portata variabile (350 bar) a gestione elettronica per i movimenti ed una pompa a cilindrata variabile (450 bar) a gestione elettronica per la trasmissione. Ultimo ma non meno importante; tutta la serie RTH equipaggia motori Euro 4final, Deutz o Mercedes per rispondere alle normative vigenti in materia di inquinamento dell'aria e sostenibilità ambientale.

 

Share