Mercedes-Benz Trucks Italia al Transpotec 2019: anteprima Italiana del nuovo Actros

Dal 21 al 24 febbraio presso la Fiera di Verona, Mercedes-Benz è protagonista al Transpotec Logitec, il più importante appuntamento italiano dedicato al settore trasporti e logistica.
Ad accogliere i visitatori dell'area espositiva di oltre 1900 mq del Padiglione 10, l'intera gamma dei veicoli industriali e commerciali Mercedes-Benz e FUSO Canter, sempre più sicuri, ecologici, tecnologici e connessi. Il leitmotiv di tutto l'evento è incentrato sulla strategia Daimler CASE (Connected, Autonomous, Shared & Services e Electric). Principale interprete di tale filosofia è il nuovo Actros, il truck di punta della casa con la Stella, che in questa occasione, presso lo stand Mercedes-Benz, verrà presentato in anteprima italiana alla stampa di settore ed ai visitatori. Grazie alla presenza di tre simulatori presso lo stand, ci sarà l'opportunità di vivere in prima persona le principali novità del nuovo Actros, quali MirrorCam, Multimedia Cockpit e Active Drive Assist. Sarà inoltre, messo a disposizione un nuovo Actros dinamico per test drive dedicati.

Sullo stand Mercedes-Benz si potranno inoltre apprezzare tutte le soluzioni innovative offerte dai veicoli della Stella, che si distinguono per versatilità di impiego e motorizzazioni alternative. L'Atego per il trasporto a corto e medio raggio da 6,5-16 tonnellate, l'Actros SLT per il trasporto pesante fino a 250 tonnellate, l'Arocs per il settore off-road, l'Unimog, il veicolo professionale per i servizi municipali e l'Econic nella versione a Gas Naturale, lo specialista per la raccolta rifiuti in ambito urbano.

Il brand Fuso avrà un'area dedicata presso lo stand Mercedes-Benz, dove si potranno ammirare il FUSO eCanter, il primo light truck completamente elettrico e la versione 35 quintali 3S13 equipaggiata con cassone ribaltabile trilaterale Scattolini, prodotto direttamente da fabbrica.

Nuovo Actros: i principali highlights
Il nuovo Actros è il truck più sicuro, efficiente e connesso di sempre. Questo veicolo porta l'efficienza a vantaggio degli imprenditori ed il comfort per il conducente a un livello mai raggiunto finora: il consumo di carburante diminuisce in misura significativa, mentre la sicurezza e l'efficienza del mezzo aumentano ulteriormente.

L'Active Drive Assist consente di accedere alla guida autonoma per migliorare la sicurezza e per alleggerire l'impegno del conducente in situazioni stressanti ed in tutti i range di velocità

Il nuovo Actros è migliorato sensibilmente in quanto a comfort e sicurezza, sottolineando il proprio ruolo di pioniere su entrambi i fronti. Il nuovo Active Drive Assist rappresenta la novità più eclatante ed importante in questi campi. A differenza di altri sistemi che funzionano solo a partire da una determinata velocità, l'Active Drive Assist consente all'autista di viaggiare - per la prima volta su un veicolo industriale prodotto di serie - in modalità semi autonoma in tutti i range di velocità. La novità è costituita dalla gestione attiva delle dinamiche trasversali e dal collegamento tra la gestione delle dinamiche longitudinali e trasversali, grazie alle informazioni provenienti dal radar e dalla telecamera.

Per quanto riguarda il mantenimento della corsia, il sistema prende come riferimento le linee di demarcazione della corsia su entrambi i lati della carreggiata, avvalendosi di una telecamera. Se rileva una linea di demarcazione e se quest'ultima viene involontariamente oltrepassata, l'Active Drive Assist avvisa il conducente con segnali visivi ed acustici e provvede a riportare attivamente il veicolo all'interno della corsia. Un aspetto importante a fini della sicurezza: il sistema antisbandamento attivo rimane funzionante anche se il conducente ha disattivato l'Active Drive Assist.

I notevoli progressi in termini di riduzione dei consumi sui tragitti extraurbani sono stati ottenuti in particolare grazie alla funzione ampliata del Predictive Powertrain Control, il sistema intelligente di gestione del Tempomat e del cambio. Oltre a un sistema di localizzazione satellitare, il nuovo Predictive Powertrain Control utilizza mappe stradali digitali particolarmente precise, che contengono dati sulla topografia, sull'andamento delle curve, sulla conformazione geometrica di incroci e rotatorie e sulla segnaletica stradale. Il sistema ottimizza lo stile di guida non solo in presenza di discese o salite, ma anche su percorsi extraurbani ricchi di curve, dove fino ad oggi non era possibile impiegare il Tempomat in modo ottimale. Tutto ciò con l'obiettivo di evitare frenate, accelerazioni o cambi di marcia inutili, di impiegare il truck nel modo più efficiente possibile in termini di consumo di carburante e di supportare al meglio il conducente nella guida del veicolo.
L'interazione tra Predictive Powertrain Control ed il sistema di mantenimento della distanza, inoltre, migliora i consumi di carburante: il sistema di mantenimento della distanza fornisce informazioni sui veicoli che precedono, affinché il Tempomat intelligente possa pianificare perfettamente sia i cambi di marcia sia l'impostazione della velocità e sfruttare al massimo lo slancio del veicolo.

Un'altra novità: il Predictive Powertrain Control perfezionato è ora disponibile anche per i trasporti di carichi pesanti fino a 120 tonnellate, i veicoli a trazione integrale e i veicoli dotati di Hydraulic Auxiliary Drive o di frizione Turbo Retarder.

L'Active Brake Assist 5, la nuova generazione del sistema di assistenza alla frenata d'emergenza con riconoscimento dei pedoni più evoluto
Il nuovo Active Brake Assist 5 è una versione ulteriormente sviluppata dell'Active Brake Assist 4. Le prestazioni del sistema di assistenza e di sicurezza sono uniche nel loro genere e nessun altro Costruttore le offre sul mercato. Mercedes-Benz intende consolidare la propria posizione di pioniere sul fronte della sicurezza dei truck pesanti anche con l'Active Brake Assist di quinta generazione, che è stato nuovamente perfezionato.
Una novità dell'Active Brake Assist 5 è rappresentata dall'interazione del sistema radar e di telecamere, grazie a cui è stato possibile, tra l'altro, migliorare la reazione alle persone in una gamma di velocità fino a 50 km/h. L'Active Brake Assist 5 è in grado di reagire, entro i limiti del sistema, in presenza di persone che attraversano la strada, provengono dalla direzione opposta oppure camminano all'interno nella stessa corsia, effettuando una frenata d'emergenza. Questo vale anche per i pedoni che incautamente passano davanti al veicolo e che potrebbero fermarsi in seguito allo spavento: una situazione che si verifica sempre più frequentemente nell'era degli smartphone.

L'Active Brake Assist 5 supporta il conducente in situazioni di guida critiche e, in condizioni ottimali, può mitigare e contribuire ad evitare incidenti. È importante sottolineare che il conducente, tuttavia, continua ad avere in ogni momento la responsabilità di tutte le operazioni legate alla guida.
MirrorCam al posto dei retrovisori esterni, per una migliore visibilità su tutti i lati ed aerodinamica ottimizzata
Il nuovo Actros è il primo veicolo di serie a livello mondiale ad essere dotato di MirrorCam.

Questo sistema funziona esclusivamente grazie a telecamere digitali e display, che sostituiscono i tradizionali specchi principali e grandangolari. La MirrorCam assicura una visibilità su tutti i lati nettamente migliorata e le sue prestazioni soddisfano più che ampiamente i requisiti di legge. Oltre alla maggiore sicurezza che ne deriva, l'eliminazione degli specchi retrovisori riduce il consumo di carburante, in quanto le telecamere digitali compatte presentano notevoli vantaggi in termini di aerodinamica.
Le telecamere sono installate a destra ed a sinistra sul telaio del tetto. Le immagini riprese sono visualizzate con una risoluzione di 720 x1.920 pixel su due display da 15 pollici installati sui montanti anteriori nella cabina. Un piacevole ‘effetto collaterale': il conducente dispone anche di una buona visuale obliqua in avanti all'altezza dei montanti anteriori e, conseguentemente, di un campo visivo più ampio. La nitidezza delle immagini fornite dalle telecamere è garantita da un rivestimento applicato alla lente mentre la gestione della luminosità e del contrasto consente una visibilità ottimale anche in manovra nelle ore notturne. Vantaggi enormi in termini di sicurezza.

Numerose funzioni di assistenza della MirrorCam supportano il conducente: durante la marcia avanti, la tradizionale ed abituale divisione dei campi visivi può essere visualizzata sui display in modo analogo quello degli specchi retrovisori convenzionali. Sulle motrici con semirimorchio, tuttavia, durante la marcia in curva l'immagine del display interno alla curva si orienta di conseguenza, fornendo una visuale ottimale dell'intero rimorchio: un netto miglioramento rispetto a un sistema di specchi retrovisori convenzionale. Le linee di distanza, inoltre, contribuiscono a valutare meglio gli utenti della strada alle proprie spalle. In aggiunta, una linea supplementare, che può essere impostata in modo personalizzato, è in grado di mostrare, per esempio, l'estremità posteriore del rimorchio, rendendo così più facile effettuare manovre esatte al centimetro. E quando si fa buio, il sistema commuta sulla modalità ‘visione notturna'.

Non solo: la MirrorCam è dotata di una speciale visuale di manovra quando si procede in retromarcia. Nella parte superiore del display viene visualizzata la zona vicina al veicolo, mentre nella parte inferiore del display, con una certa sovrapposizione, quella più distante dal veicolo. Se a bordo è installato il sistema di assistenza alla svolta, il display della MirrorCam visualizza anche messaggi di avvertimento in caso di situazioni di guida critiche.
I bracci della telecamera sono ripiegabili sia nel senso di marcia che in senso opposto: in caso di collisione, questa tipologia di costruzione consente di evitare danni alla cabina, riducendo così al minimo eventuali costi di riparazione.
La MirrorCam risulta estremamente utile non solo in marcia, ma anche durante le soste e quando il conducente riposa: tramite un interruttore posizionato sulla porta e accanto al letto, è possibile attivare il sistema per due minuti. Questo accorgimento consente al conducente di tenere sempre sotto controllo l'area circostante il veicolo mediante i display. In caso di tentativo di furto del carico o del carburante oppure atti di vandalismo al veicolo, il conducente può così avere subito una visione generale e, se necessario, attivare l'allarme. Il sistema funziona anche se la tendina è chiusa ed il veicolo è completamente spento.

La nuova plancia multimediale ‘user friendly' con funzionalità innovative
Chi sale a bordo del nuovo Actros rimane immediatamente colpito dalla nuova plancia multimediale. Il cuore di questa interfaccia conducente-veicolo sviluppata ex novo è costituito dai due display a colori, ciascuno con una diagonale dello schermo di 10 pollici, compresi nella dotazione di serie del nuovo Actros. Al posto della classica strumentazione con tachimetro, contagiri ed indicatore livello carburante, nella plancia multimediale dietro al volante è montato il display a colori principale ad alta risoluzione nel look ‘schermo piatto', che mette a disposizione del conducente tutte le informazioni di base importanti ai fini della guida e molto altro ancora, tra cui le segnalazioni dell'Active Drive Assist. La parte centrale del display può essere configurata in base alle proprie preferenze.
La plancia del nuovo Actros presenta ora un design estremamente pulito ed ordinato, essendo stato eliminato il tradizionale pannello di comando con i relativi interruttori. Al suo posto è stato adottato un secondo schermo piatto, che funge da display secondario a sfioramento e che consente di gestire in maniera comoda ed intuitiva tutte le altre funzioni presenti sul veicolo. È possibile selezionare le principali funzioni, come luci, riscaldamento, climatizzazione o telefonia, direttamente mediante appositi tasti di accesso rapidi. Il conducente, inoltre, può visualizzare in qualsiasi momento le condizioni del veicolo, come pressione degli pneumatici o carico sugli assi. Il display a colori principale ed il touchscreen secondario possono essere gestiti anche attraverso il nuovo volante multifunzione dotato di comandi touch, detti anche ‘touch control pad' o ‘finger navigation pad'. Scorrendo e premendo il dito sulla superficie dei pulsanti touch, il conducente è in grado di comandare entrambi gli schermi in totale sicurezza anche durante la guida.
La nuova plancia multimediale, oltre a presentare un look moderno, migliora ulteriormente il comfort di marcia, di lavoro e di comando, in virtù delle sue numerose funzionalità innovative e dell'impostazione intuitiva dei menu.

Riduzione dei costi: consumi di carburante ridotti fino al 5% grazie a una migliore aerodinamica ed a ulteriori soluzioni
Rispetto al modello precedente, il nuovo Actros registra consumi ancora più bassi, con una riduzione fino al 3% in autostrada ed addirittura fino al 5% nel traffico extraurbano. Le ottimizzazioni a livello aerodinamico sono possibili grazie alle MirrorCam ed ai nuovi deflettori laterali. La gestione intelligente del Tempomat e del cambio tramite Predictive Powertrain Control (PPC) assicura un'efficienza notevolmente superiore e, grazie al materiale cartografico più ricco, può ora massimizzare l'efficienza anche nei tratti extraurbani. Inoltre, sono impiegati nuovi rapporti al ponte che consentono consumi più bassi.

 

Share