Non la ferma neppure il vento

A Genova, in zona Prà, una gru cingolata Böcker RK 36/2400, noleggiata da M.E.TA., è all'opera per il ripristino di una linea ferroviaria

La flessibilità della gru cingolata Böcker RK 36/2400 si rivela decisiva per un cantiere particolarmente complesso con molteplici vincoli operativi e che, per la stagione e l'area, deve fare i conti con situazioni atmosferiche variabili. Forti raffiche di vento e freddo intenso si alternano ad atmosfere decisamente primaverili. Ma per la RK 36/2400 non ci sono differenze.

Il cantiere
Ci troviamo a Genova, a ridosso dell'area portuale di Prà, dove Ivecos sta operando sulla sede ferroviaria sopraelevata Prà-Borzoli (diramazione della linea Milano-Genova-Ventimiglia) per alzare di 40 cm il muretto paraghiaia, al fine di evitare la fuoriuscita del ballast sulla zona sottostante. L'operazione viene eseguita mediante la posa di bilastre da ancorare al muretto esistente. Le bilastre vengono dapprima posizionate in un piccolo piazzale adiacente la sede ferroviaria e successivamente movimentate utilizzando un gru cingolata Böcker RK 36/2400. La macchina è adibita al carico dei manufatti sul treno che funge da mezzo di servizio per un ulteriore macchinario predisposto per la posa. Ivecos è stata incaricata della posa di circa 1.100 m di bilastre da 2,5 m ognuna. Ogni carico prevede la movimentazione e la posa di 90 bilastre.

Chi è Ivecos
Con sede a Vittorio Veneto, in provincia di Treviso, Ivecos è una società attiva nei lavori speciali per il consolidamento dei terreni, la stabilizzazione dei pendii e delle pareti rocciose, senza dimenticare i lavori in galleria, le fondazioni profonde, eccetera. La società è stata fondata negli anni Settanta, da allora ha avuto una rapida espansione e si è affermata sull'intero territorio nazionale e anche all'estero. In particolare l'impresa è certificata secondo il sistema di qualificazione SQ_011 "Sistema di qualificazione delle imprese per l'esecuzione di lavori di opere civili su linee in esercizio", requisito cogente per la partecipazione ad appalti per l'esecuzione di lavori di opere civili alla sede ferrovaria e in gallerie gestite da RFI S.p.A.

Un'opinione qualificata
Il personale Ivecos, debitamente formato, rispecchia i valori dell'impresa in termini di professionalità e attenzione. A Genova abbiamo incontrato Ivo Perregrini, capo cantiere e operatore della Böcker RK 36/2400. "La macchina", ha commentato Perregrini" è davvero buona. In questi giorni abbiamo lavorato con un vento sostenuto e anche con il ghiaccio e non ha mai dato alcun problema; è stabile, sicura e permette un posizionamento preciso anche in fase di scavallamento della linea elettrica. In questo cantiere abbiamo parecchie limitazioni per fili, parapetti e altezze, di conseguenza il lavoro prevede il corretto posizionamento della macchina e poi, dato che salita e discesa sono molto veloci, tutto procede in modo molto rapido. Apro la macchina a misura e vado quasi in automatico senza necessità di grandi manovre per ogni tiro. In ogni caso le manovre simultanee sono molto fluide, non c'è uno stacco deciso all'abbandono del joy-stick del radiocomando, che è molto comodo e funzionale. Rispetto a un classico telescopico ha prestazioni superiori a livello di sbraccio, di flessibilità (può scavallare) e anche di portata. Inoltre offre anche la possibilità di essere utilizzata come piattaforma aerea".

La gru cingolata RK 36/2400
Compatta e cingolata, la Böcker RK 36/2400 è una gru poliedrica che assicura una trazione particolarmente affidabile, la massima aderenza e una distribuzione uniforme della pressione a terra su qualsiasi superficie, compreso ghiaia, sabbia, prati morbidi e bagnati. Assicura una portata fino a 2.400 kg e, grazie a un potente motore diesel, permette di avere a disposizione una gru cingolata con una buona riserva di potenza in ogni situazione operativa. Per un funzionamento silenzioso e senza emissioni, la gru Böcker può inoltre essere equipaggiata con un motore elettrico, che presenta le stesse caratteristiche del motore diesel e, quindi, garantisce le medesime prestazioni. Grazie alla navicella la macchina Böcker offre la possibilità di utilizzo come piattaforma aerea. Una poliedricità che beneficia della funzione di autolivellamento con sistema Easy-Lock.

 

 

Share