Un gigante in cava – il CX500D Mass excavator a San Martino di Mondovì

L'escavatore "Mass Excavator" di CASE è al lavoro nella cava del cuneese proprietà della SA.MA. Costruzioni

Una cava di calcestruzzo nel cuneese, a San Michele di Mondovì; un'azienda, la SA.MA. Costruzioni, nata nel 2009 e in ottima salute; un CX500D Mass Excavator di CASE, progettato per lavorare in cava.
Questi gli ingredienti. Mescolate il tutto e avrete una bella storia italiana.
Massimo Martino, responsabile di SA.MA. Costruzioni racconta della passione della sua famiglia per il proprio lavoro, la coltivazione delle cave e la produzione di inerti, e delle tre generazioni attive in azienda: dal nonno Pietro al nipote Matteo.
La SA.MA. ha oggi venti dipendenti e un parco macchine di circa trenta mezzi tra pale, autocarri, betoniere e bilici. Possiede anche un'azienda partecipata, la ICQ, che produce il calcestruzzo a partire dagli inerti provenienti dalla cava di calcare di San Michele (25 ettari in proprietà e 6 ettari autorizzati con un volume di circa 3 milioni di metri cubi).
Il CX500D ME di CASE è arrivato a fine 2018. "Ci sta dando grandi soddisfazioni," racconta Massimo Martino, "per affidabilità, prestazioni e consumi. Il principale pregio tecnico degli escavatori CASE? La notevole sensibilità sugli impianti idraulici."
Una sensibilità e una reattività ai comandi che in cava è anche sinonimo di sicurezza.
Il CX500D ME è arrivato dopo che l'impresa aveva avuto a noleggio, dall'agosto 2018, un CASE CX370D dalla concessionaria Iveco Orecchia di Torino. Oltre 1000 ore di lavoro, nemmeno l'ombra di un problema - racconta Martino.
Superata la prova, in cava hanno voluto acquistare il CX370D ed affiancargli un secondo escavatore CASE più grande; Iveco Orecchia ha consigliato il CX500D Mass excavator, arrivato a novembre e al lavoro dai primi di dicembre 2018.
Racconta Mario Righi, responsabile Movimento terra della concessionaria torinese: "Al cliente serviva una macchina dalla grande produttività per lavorare per lunghe ore in cava. Il CX500D Mass excavator, con bracci speciali heavy duty, cilindri benna maggiorati, cinematica ottimizzata e benna più grande ci è sembrato la macchina ideale per offrire la migliore produttività ed efficienza del settore."
L'escavatore CASE, in versione "Mass Excavator", per scavi gravosi, nasce infatti come modello dedicato alle applicazioni più pesanti e fornisce incredibili prestazioni in termini di forza di strappo oltre a un'elevata precisione e manovrabilità della macchina grazie all'Impianto idraulico Intelligente CASE (CIHS) che garantisce tempi di ciclo rapidissimi, prestazioni al top, risparmio energetico in tutte le fasi del tempo di ciclo delle operazioni (scavo, sollevamento e rotazione del braccio, scarico) e controllo fluido.
Una macchina dal peso operativo di 50 tonnellate e dalla potenza di 363 CV a 2000 giri al minuto, in grado di gestire senza sforzo l'enorme mole di lavoro della cava di San Michele dove nel 2018 sono stati estratti in banco circa 90.000 m3 di materiale roccioso.
Ad oggi, l'escavatore lavora tutto il giorno in roccia in estrazione diretta.Turni di almeno 10 ore al giorno, tutti i giorni, e solo a volte viene supportato da un'altra macchina.
Martino è molto soddisfatto anche dei consumi incredibilmente contenuti della macchina: "L'escavatore da dicembre ha accumulato 450 ore di lavoro, consumando una media di 30 litri l'ora. Davvero pochi. E carica un dumper da 45 tonnellate in tempi rapidissimi."
La CX370D di CASE, lasciato il lavoro duro alla sorella ‘maggiore', al momento si trova nel comune di Fossano, dove sta realizzando una scogliera con i massi provenienti dalla cava.

 

Iveco Orecchia, competenza e professionalità
Iveco Orecchia Spa è un punto di riferimento per tutti i professionisti del trasporto su strada e delle macchine movimento terra. Fondata nel 1929, è organizzata in tre divisioni principali: Veicoli commerciali e Industriali, Autobus e Movimento Terra. A queste si aggiunge un ampio magazzino Ricambi, trasversale alle tre divisioni.
Il mandato per CASE e il movimento terra è arrivato nel 2012 per le regioni Piemonte e Valle d'Aosta e nel 2014 è stato esteso alla Lombardia Occidentale e Piacenza per l'area emiliana. Iveco Orecchia è presente sul territorio del Nord-Ovest con otto sedi proprie: Torino, Moncalieri, Genova, Rivoli, Quart (Aosta), Osasco (TO) e Melegnano e Cornaredo. La sede di Moncalieri (TO) dispone anche di un'officina di carrozzeria che offre servizi a tutte le divisioni per tutte le sue sedi operative.
Gli uffici di vendita della divisione movimento terra si trovano a Torino all'interno del CNH Industrial Village, a Moncalieri (TO), a Quart (Aosta), a Cornaredo e Melegnano (MI).
Il post vendita viene svolto dall'officina di Strada Settimo a Torino e da quella di Cornaredo, oltre che da una rete di assistenza e ricambi composta da officine autorizzate specializzate in macchine movimento terra (con personale costantemente aggiornato) e raggiungendo i clienti direttamente in cantiere con furgoni attrezzati.
I ricambi originali, disponibili o reperibili entro 12/24 ore, riducono al minimo i disagi ai clienti dovuti a interventi di rottura o sostituzioni. Inoltre Iveco Orecchia dispone anche di una consulenza finanziaria, offrendo soluzioni personalizzate per l'acquisto di macchine e attrezzature.
Racconta Samantha Sperduti, responsabile marketing per il movimento terra: "I nostri punti di forza sono la lunga esperienza maturata sul campo, la preparazione tecnica, le competenze specifiche, l'ampia gamma di servizi offerti e il solido rapporto fiduciario con i marchi che rappresentiamo: Iveco, Iveco Bus, Fiat Professional, Case Construction Equipment e Iveco Astra."
Caratteristiche d'eccellenza, che assicurano su tutte le sedi e per tutte le divisioni i più elevati standard di servizio e assistenza e la completa padronanza degli aspetti meccanici, elettrici ed elettronici dei veicoli.

 

Share