XENERGY™ tutto il comfort certificato Passivhaus

Si chiama sistema Dow Passivhaus e si basa sulle eccellenti proprietà isolanti di XENERGYTM e STYROFOAMTM, nonché sulle loro altissime prestazioni nel tempo, in condizioni meccaniche difficili e in presenza costante di acqua.
Una garanzia importante per il comfort abitativo, definito dalla norma UNI EN ISO 7730 come "la condizione mentale di soddisfazione nei riguardi dell'ambiente termico", un parametro di non facile e univoca determinazione ma che rientra in una progettazione energeticamente consapevole. Un buon isolamento termico dell'edificio, eseguito con materiali performanti come XENERGYTM e STYROFOAMTM, e progettato secondo gli standard di Casa Passiva (Passivhaus), consente di risparmiare energia per il riscaldamento e il raffrescamento, rendendo perfettamente funzionali pareti perimetrali, pavimenti e soffitti.
Sono tre in particolare i prodotti oggetto delle applicazioni certificate PHI (Passivhaus Institute):
• XENERGYTM SL, la nuova generazione di polistirene estruso di Dow, che consente un'installazione semplice ed efficace nei muri perimetrali anche interrati. Espanso con sola aria nelle celle e additivato di un attenuatore di infrarossi che ne incrementa la resistenza termica, XENERGYTM SL consente di ottenere fino al 20% in più di potere isolante a cui si aggiungono elevate proprietà meccaniche, un valore GWP - Global Warming Potential, ossia Potenziale di riscaldamento globale, inferiore a 5 e basse emissioni di Composti organici volatili (COV/VOC) secondo la certificazione VOC francese.
• FLOORMATETM 500 e FLOORMATETM 700, come isolamento sotto fondazioni anche fino a tre strati sovrapposti. Lastre in polistirene estruso (XPS) monostrato con eccellenti proprietà termiche e meccaniche, un valore GWP - Global Warming Potential, ossia Potenziale di riscaldamento globale, inferiore a 5 e basse emissioni di Composti organici volatili (COV/VOC) secondo la certificazione VOC francese.

XENERGYTM PER IL PRIMO ‘PASSIVHOTEL' IN ITALIA
L'Eco Hotel Bonapace di Torbole (TN), primo PassivHotel in Italia e secondo in Europa certificato dall'autorevole Darmstadt Passivhaus Institute in Germania, ha scelto, per il comfort dei propri ospiti le straordinarie qualità isolanti delle lastre XENERGYTM.
Composto da 20 camere, l'hotel ha una struttura in legno con pannelli X-Lam e la sua efficienza è garantita da vetri tripli con doppia camera ad aria, ottimo sfruttamento della radiazione solare, pannelli solari, un sistema di riscaldamento geotermico che sfrutta l'acqua sotterranea, nonché dalle straordinarie caratteristiche di XENERGYTM. Tutti questi "ingredienti" rendono l'hotel quasi completamente autosufficiente in termini energetici, una combinazione di sistemi scelti dalla progettazione che consente di riscaldare l'hotel in inverno e raffrescarlo in estate spendendo all'incirca un euro al mq.
Per le pareti esterne sono state scelte lastre di XENERGYTM di spessore 160 mm, mentre per isolare il soffitto dell'area destinata ai parcheggi sotterranei sono state utilizzate lastre da 100 mm; XENERGYTM SL con spessore 160 mm è stato, invece, impiegato nei pavimenti e per l'isolamento dei tetti, con lastre da 200 e 100 mm. Un progetto questo che dimostra la costante attenzione di Dow alla sostenibilità ambientale, l'efficienza energetica e la versatilità di XENERGYTM.


Dow Building Solutions
Nel comparto dell'edilizia Dow è da tutti riconosciuta come l'azienda che ha inventato l'XPS, creazione che risale al 1941. Inizialmente il prodotto venne usato per le sue proprietà galleggianti dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, poi, scoperte anche le alte caratteristiche di isolamento termico, nel 1944 venne registrato il marchio STYROFOAMTM per la commercializzazione delle lastre in XPS prima sul mercato americano e poi in tutto il mondo.

Dow (NYSE: DOW) integra la forza della scienza e della tecnologia per innovare con passione ciò che è fondamentale per il progresso umano. Guidando lo sviluppo di soluzioni innovative che si avvalgono della combinazione di scienza dei materiali e dei polimeri, chimica e biologia, la Società contribuisce a risolvere le maggiori sfide mondiali tra cui la necessità di cibo fresco, trasporti più sicuri e sostenibili, acqua pulita, efficienza energetica, infrastrutture più durature e l'aumento della produttività agricola. Il portafoglio integrato e orientato al mercato di Dow offre un'ampia gamma di prodotti e soluzioni basate sulla tecnologia a clienti in 175 Paesi e in settori ad alta crescita come imballaggi, infrastrutture, trasporti, assistenza clienti, elettronica e agricoltura. Con vendite pari a 48 miliardi di dollari nel 2016 e circa 56.000 dipendenti su scala globale, la Società realizza oltre 7.000 famiglie di prodotti in 189 impianti produttivi di 34 Paesi diversi. Se non altrimenti specificato, per "Dow" o "Società" si intende The Dow Chemical Company e consociate.

Per ulteriori informazioni visitare il sito www.dow.com

 

Share